Agroalimentare, Gal Partenio e Coldiretti insieme per la filiera corta

agroalimentare

Gal Partenio e Coldiretti insieme per la promozione della filiera corta a sostegno delle produzioni agroalimentari dell’area del Partenio. Con questo obiettivo si è tenuto a Roccabascerana un importante incontro con i produttori egli imprenditori agricoli della zona per discutere del futuro delle produzioni agroalimentari e soprattutto di quelle a km zero, implementando innovative strategie di marketing e di vendita in un territorio a chiara vocazione agricola. All’incontro hanno partecipato Saverio Russo, sindaco di Roccabascerana, Salvatore Loffreda, direttore della Coldiretti di Avellino, Lucilla Berardini, Ager srl, Lorenzo Macolini, esperto in canali di vendita diretta, Luca Beatrice, presidente del Gal Partenio, Maurizio Reveruzzi, coordinatore del Gal Partenio.

L’incontro, fortemente voluto dal Gal Partenio e dalla Coldiretti, ha inteso avviare una discussione sulle prospettive dell’agroalimentare insieme alle altre eccellenze del territorio, a partire dalle risorse ambientali, per rilanciare l’area del Partenio. L’agricoltura infatti rappresenta il volano di sviluppo di un’area di grande rilievo, soprattutto per la salubrità dell’aria e per le risorse ambientali, per le sue tradizioni oltre che per le sue produzioni. Per l’occasione Ager ricerca e consulenza, sulla base di alcune analisi del contesto agroalimentare, ha illustrato le strategie di vendita diretta più adeguate al territorio.

Nello specifico è stato analizzato il mercato di riferimento, le caratteristiche delle produzioni, a partire delle eccellenze quali olio, vino, nocciole e castagne, la disponibilità delle 240 aziende presenti sul territorio ad implementare la vendita attraverso nuovi approcci, l’orientamento dei consumatori (il campione analizzato è stato di 400 consumatori), riscontrando una crescente domanda di prodotti a km zero, espressione della zona, che garantiscono una maggiore sicurezza per la salute dei consumatori e anche un risparmio in termini ambientali ed economici attraverso la modalità di filiera corta.

Infine, sono state elaborate delle linee guida per il consumatore ed è stata presentata un’analisi puntuale su come organizzare una struttura più complessa per la vendita diretta: tra le ipotesi proposte quella del market place, del mercato itinerante e del mercato settimanale. E proprio in quest’ottica il Gal Partenio, insieme alla Coldiretti, ha inteso avviare un confronto con le aziende presenti sul territorio per comprendere quali strategie porre in essere a supporto di quest’ultime in vista della nuova programmazione dei fondi europei 2014-2020, continuando un percorso già avviato in questi anni per lo sviluppo dell’area del Partenio.

Go to TOP