Premio_Sgarrupato_foto premiatoIl giornalista Vito Faenza con “L’Isola dei fiori di cappero” (Spartaco edizioni) ha vinto la seconda edizione del “Premio Sgarrupato” promosso nell’ambito del Secondigliano libro festival. A sceglierlo in una terna che comprendeva anche “Novanta” (Pironti editore) di Lorenzo Marone e “Toghe verdi” (Edizioni ambiente” di Stefania Divertito è stata una giuria di 240 studenti delle scuole medie di Secondigliano che hanno partecipato al SeLF. La cerimonia di premiazione si è tenuta nel Teatro della parrocchia dei Missionari dei Sacri Cuori, alla I Traversa Casilli al Corso Italia. Il “Premio Sgarrupato 2015”, è dedicato alla memoria dello scomparso scrittore napoletano Marcello d’Orta. Il premio della prima edizione, vinta da Marcello d’Orta, è stato consegnato al fratello Massimo.

A Vito Faenza sono stati assegnato il “Premio sgarrupato”, una artistica scultura in ceramica realizzata dal maestro Vincenzo Casaburi, dell’Associazione culturale arte pòresepiale, e una targa messa a disposizione dalla Regione Campania. Agli altri due concorrenti è andata una targa in ceramica del SeLF.

La cerimonia rappresenta l’ultima tappa della edizione 2014-15 del

Secondigliano libro festival (SeLF) promosso per incentivare la lettura e, più in generale, per migliorare i livelli culturali dei giovani del quartiere.

Quest’anno il “Premio Sgarrupato” è inserito nella programmazione nazionale del “Maggio dei libri” promosso dal Centro per il libro e la lettura, dal Ministero per i beni culturali e il turismo e dall’Associazione italiana editori, sotto l’alto patronato del Presidente della Repubblica.

Nel corso della manifestazione si è esibito un gruppo di studenti dell’indirizzo musicale della scuola media Pascoli II, diretti dal prof. Rosario Ascione; cui ha fatto seguito una piece su temi letterari, “Mentre leggo…”, messa in scena dagli studenti della scuola media Tito Lucrezio Caro, diretti dalla prof.sa Antonietta Franchetti.

Il Secondigliano libro festival si avvale di un contributo dell’Aeroporto internazionale di Napoli e dell’Ordine dei giornalisti della Campania e della collaborazione dei Missionari dei Sacri Cuori, dell’Associazione culturale arte presepiale, del giornale online “Periferiamonews”, dell’Istituto professionale per il commercio e turismo Vittorio Veneto.

Alla cerimonia sono stati invitati i tre autori e i familiari del compianto scrittore Marcello d’Orta. Direttore della manifestazione è il giornalista Salvatore Testa, coordinatrici sono le insegnanti Tonia Morgani e Beatrice Tessitore.