In passato non si sono mai risparmati stoccate e frecciatine ma al Palais Royal di Parigi sono tornati ad abbracciarsi. Diego Armando Maradona e Pele’ sono stati i grandi protagonisti del “Match per la pace” organizzato alla vigilia di Euro2016. Una partitella cinque contro cinque da 30 minuti, finita con un diplomatico 8-8, che ha visto l’ex Pibe de Oro entrare nel secondo tempo mentre O’Rei, ancora convalescente per l’operazione all’anca dello scorso gennaio, si e’ limitato a fare da ‘allenatore’. E fra i due, dopo le tensioni del passato, solo belle parole.

“Credo che Pele’ si sia di nuovo avvicinato ai giocatori, non l’avevo mai visto cosi’ felice – racconta Maradona, in squadra con Angelo Peruzzi, David Trezeguet, Marco Materazzi, Ciro Ferrara e Clarence Seedorf – Ha avuto un momento in cui era piu’ con i dirigenti che con i calciatori ma oggi sono felice che si sia riavvicinato a noi. Abbiamo bisogno di icone come lui”. “E’ bello stare qui con Diego ed e’ bello il motivo per cui siamo qui, la pace nel mondo – gli fa eco il 75enne brasiliano, la cui squadra era composta da Rio Ferdinad, Dida, Bebeto, Hernan Crespo e Fernando Hierro – Molte persone pensano che non andiamo d’accordo ma sono amico di Maradona, fra di noi non ci sono problemi”.