Crotone, sconfitto con onore dall’Atletico Madrid

Sconfitti, ma a testa alta. Nell’amichevole a dir poco di lusso contro i vicecampioni d’Europa dell’Atletico Madrid il Crotone di Davide Nicola perde ma facendo una gran bella figura. E regalando nuovo entusiasmo ai tantissimi tifosi accorsi da Crotone al San Vito-Marulla di Cosenza per dare seguito al sogno di una stagione indimenticabile. Le contestazioni contro istituzioni e Soprintendenza archeologica accusati di trascurare la citta’ anche nell’adeguamento dello stadio di Crotone non distraggono i rossoblu pitagorici. Cosi’ e’ una squadra ordinata e precisa quella che per l’intero primo tempo riesce a mettere la museruola agli avversari spagnoli, concedendo loro molto poco e soprattutto proponendosi in avanti appena puo’, con grandi giocate di Palladino e Stoian che in un paio di occasioni fanno sbandare la retroguardia madrilena. I colchoneros tengono il pallino del gioco, costruiscono, ma finalizzano poco, tanto che l’unica vera occasione del primo tempo la costruisce Torres, con un gran colpo di testa su calcio d’angolo al quale Cordaz si oppone d’istinto. Tanti i cambi nella ripresa, soprattutto per Simeone che fa esordire il nuovo acquisto Gaitan. L’attaccante argentino lo ripaga segnando la rete del vantaggio al 14′ ben servito da Torres che lo mette da solo davanti a Cordaz. Anche Nicola cambia parecchio, inserendo tutti i nuovi arrivati. Juanfran e Torres insidiano la porta di Cordaz, dall’altra parte risponde Palladino, ma proprio nel finale una incomprensione nella difesa del Crotone agevola la rete di Diogo Jota, che chiude la gara sul 2-0. Per il Crotone ora c’e’ la Coppa Italia contro il Verona, quindi l’attesissimo esordio nel uo primo storico campionato di Serie A.

Go to TOP