Rispunta Al Qaeda e ora minaccia anche Napoli

Colpiremo Roma, Napoli e Madrid. Ci saranno esplosioni ovunque». Adesso anche Al Qaeda minaccia l’Italia. In un nuovo video pubblicato in Rete questa volta è Aqmi (il ramo di Al Qaeda nel Maghreb islamico) a puntare verso la Capitale e la città  partenopea. Tredici minuti del solito delirio terroristico in cui si susseguono immagini di guerra e esplosioni. Sullo sfondo si vedono uomini armati, vestiti con tute mimetiche e il volto coperto che sfilano nel deserto, in mezzo alle presunte città  conquistate dai terroristi. Scene di banchetti tra combattenti si intervallano a quelle più dure che contengono le minacce al nostro paese.

A dicembre Isis pubblicò un video in cui si vedevano i carri armati con le bandiere nere del Califfato marciare verso il Colosseo. In altre immagini si vedevano anche l’Altare della Patria, San Pietro e piazza Navona. «L’Italia sarà  nostra. Abbiamo stabilito la nostra capitale a Raqqa. Ora la prossima tappa sarà  quella di trasferirla a Roma», la minaccia.

Go to TOP