27 marzo, Napoli, Made in Campania

Il comparto moda campano al centro di due iniziative in programma domani e dopodomani a Napoli nell’ambito del piano di potenziamento del “Made in Campania” promosso dalla Giunta Caldoro. Il 27 marzo, a Napoli, presso Palazzo Caracciolo (via Carbonara 112), si svolgerà “Naples meets the world (The preview)”, una giornata dedicata alla promozione della qualità e della creatività del comparto moda campano. Domani e dopodomani, invece, presso la Scuola Notarile Napoletana (via Posillipo 335) si terrà la due giorni “Napoli è di moda”.

 

Il progetto Naples meets the World nasce con la finalità di promuovere e valorizzare prodotti in grado di rappresentare ed identificare il territorio campano, la sua ricchezza culturale, gli aspetti legati a stili di vita e creatività. La raffinatezza e l’eleganza dello “stile napoletano” sono diventate un punto di riferimento a livello internazionale, grazie all’elevata qualità produttiva del proprio comparto sartoriale, apprezzato e riconosciuto in tutto il mondo, e alle sedimentazioni culturali lasciate da secoli di storia cittadina. La giornata di lavori è promossa con la logica dello show room, all’interno del quale ogni azienda potrà presentare le proprie creazioni e tessere relazioni commerciali.

 

La Regione Campania partecipa alla rassegna con 17 aziende del comparto moda: Atelier Vanitas srl, Massilapo srl, Naraf srl, B.design srls, Affinito srl, Confitex, Encroc italia srl, Federica Bombaci srl, Guarino Guarini srl, MACOM di Boccalatte Franco & C. SaS, Elite di Ilaria Vitagliano, Tiemme, To be skin, Aletex srl, Francesco Libonati, Ocean Style srl, Manifattura fantasy srl.

 

 

Il progetto “Napoli è di Moda” si propone di dare vita ad un momento di incontro tra le più qualificate espressioni territoriali (produttori, artigiani, maestranze del tessile e del calzaturiero e stilisti) con dinamiche e realtà produttive e creative di livello nazionale e internazionale, nuovi stilisti, giovani creativi e buyer. Lo scopo dell’evento è favorire nuove collaborazioni e nuovi rapporti lavorativi e commerciali, per mettere in moto processi orientati alla crescita e allo sviluppo del settore moda regionale di qualità e combattere la concorrenza di imprese operanti in aree a basso costo dei fattori della produzione.

 

La Regione Campania – commenta Fulvio Martusciello, consigliere del presidente Caldoro alle Attività produttive e Sviluppo economico – nell’ambito degli interventi di potenziamento della promozione dei nostri prodotti di eccellenza, ha programmato la partecipazione a iniziative strategiche che mettono al centro il settore moda e abbigliamento per rimarcare con forza l’identità e la peculiarità delle produzioni regionali. Il settore moda, insieme con l’agroalimentare e l’aeronautico, è uno dei comparti che traina l’export delle pmi campane in Italia e all’estero e sui quali dobbiamo puntare per la sua capacità di coniugare innovazione e saperi artigianali.

Vai a TOP