20-21 marzo, Palermo, Concerto al Politeama

Al Politeama Garibaldi, venerdì 20 marzo alle ore 21,15 e sabato 21 marzo alle ore 17,30 l’Orchestra Sinfonica Siciliana, diretta da Yannick Paget e con la partecipazione della violinista Julia Turnovsky, eseguirà musiche di Ravel,  Saint-Saëns e Debussy
Menuet antique,è l’orchestrazione di un brano pianistico composto da Maurice Ravel nel 1895 e dedicato al pianista Ricardo Viñes, che lo eseguì per la prima volta il 18 aprile 1898, mentre la versione orchestrale fu realizzata più di trent’anni dopo ed eseguita per la prima volta l’11 gennaio 1930 a Parigi sotto la direzione dell’autore.
Composto nel 1880, il Concerto n. 3 per violino e orchestra  e dedicato al celebre violinista spagnolo Pablo de Sarasate, che lo eseguì  a Parigi il 2 gennaio 1881,  è uno dei lavori più importanti di Camille Saint-Saëns.
La mer di Claude Debussy, la cui prima esecuzione, effettuata a Parigi il 15 ottobre 1905 presso i Concerti Lamoureux e diretta da Camille Chevillard, fu accolta freddamente dal pubblico,  conobbe ben presto un successo stabile che l’avrebbe collocata fra i più grandi lavori orchestrali del XX secolo. Definita, infatti, come un capolavoro di suggestioni nella sua ricca descrizione dell’oceano in cui si trovano in perfetta combinazione un’orchestrazione insolita e armonie impressionistiche, contribuì enormemente al suo successo Arturo Toscanini che nel 1909 la inserì nel programma di un suo concerto dopo aver ottenuto da Debussy alcuni ritocchi alla partitura e che la eseguì in seguito più volte durante i suoi concerti in America.
Ingressi al Botteghino da euro 10 ad euro 25 con riduzioni per junior, senior e carte convenzionate. Info: 091 6072532 –biglietteria@orchestrasinfonicasiciliana.it

Il Coordinatore della Direzione artistica
Francesco Di Mauro

Note biografiche
Yannick Paget, direttore
Formatosi in Francia e stabilitosi in Giappone dal 2004, Yannick Paget è un eclettico musicista francese che si è affermato come direttore d’orchestra e compositore.
Ha iniziato i suoi studi come pianista e percussionista con Claude Ferrier presso le Percussions di Strasburgo nonché con Frédéric Macarez e Alain Louvier presso il Conservatorio di Parigi , diplomandosi nel 2000 dopo aver studiato con Michel Cerutti (Ensemble Intercontemporain). Ha suonato regolarmente con la Filarmonica di Radio France, Capitol di Tolosa, l’Ensemble Intercontemporain e le orchestre Lamoureux, Colonne e Pasdeloup. Show/Hide
Repeat
Contemporaneamente ha iniziato a dirigere come assistente di Marek Yanowski presso l’Orchestre Français des Jeunes per sei anni. Nel 1999 ha frequentato la classe per direzione d’orchestra del Conservatorio Nazionale Superiore di Parigi condotta da Janos Furst ed ha studiato, nello stesso tempo, nella classe di Niel Thomson al Royal College di Londra.
Dal 1995 al 2005 è stato il direttore musicale del Coro e dell’Orchestra Oya Kephale. Nel 1996 ha fondato l’Alma Symphony Orchestra composta da giovani diplomati del Conservatorio di Parigi. Come direttore e percussionista ha lavorato con l’Ensemble Cairn fondato dal compositore Jérôme Combier.
Show/Hide
Repeat
Dal 2001 al 2004 è stato assistente di Yutaka Sado ai Concerts Lamoureux e nel 2004 si è stabilito in Giappone come direttore associato della Hyogo Performing Art Center Orchestra con la quale ha eseguito numerosi concerti ed opere liriche.
Nel 2008 è diventato direttore musicale dell’Orchestra Kyoiku University di Osaka effettuando, altresì, corsi di direzione orchestra e master classes. Nel 2009 ha debuttato con l’Orchestra Picardy e l’Orchestra della Suisse Romande nonché è stato direttore assistente di Kristjan Jarvi presso la Rundfunkorchester di Monaco. Nel 2010, dopo aver diretto la Kansai City Philarmonic Orchestra, ne è divenuto il primo direttore ospite.

Julia Turnovsky, violino

Nata a Vienna in una famiglia musicale, Julia Turnovsky ha cominciato a suonare il violino all’età di cinque anni ed ha studiato con Boris Kuschnir al Conservatorio di Vienna e all’Università di Musica di Graz. E’ attualmente allieva di Zakhar Bron.
Come solista ha eseguito concerti in diversi paesi europei e in Giappone. A tredici anni ha effettuato il suo debutto con la Südwestdeutsche Philharmonie e da allora ha suonato con numerose orchestre tra le quali: Göttingen Symphonie Orchester, Solistes Européen Luxembourg, Camerata Salzburg, Prager Chamberorchester, Japan Century Symphony Orchestra e tante altre.
In seguito ha eseguito concerti presso  Musikverein, Konzerthaus Wien, Rudolfinum Prague, Philharmonie Luxembourg, Tonhalle Zürich, Berliner Philharmonie e  Symphony Hall Osaka. Parecchie volte ha eseguito registrazioni con ORF e ARTE.  Nel 2009 è stata invitata ad eseguire un recital con il Festival Primavera di Praga. Inoltre, si è dedicata alla musica da camera ed è stata invitata a partecipare all’Haydnfestival con il suo trio.
E’ stata vincitrice di numerosi concorsi nazionali ed internazionali compreso il concorso David Oistrach di Mosca.
Nel 2011 ha registrato un CD con i Vienna Classical Players con il violino Antonio Stradivari del 1716 ex Baron Oppenheim per la Banca Nazionale Austriaca (OeNB).
Julia Turnovsky suona un violino ex Moser Pierre Silvestre del 1810 grazie alla cortesia della Banca Nazionale Austriaca.

Go to TOP