Trianon, riparte la manifestazione “Palco libero”

Con Bassvoice project, Slice+, Marco Francini e Crimini in blues, da martedì 18 febbraio 2014, alle 21, ritorna Palco libero al Trianon. Il teatro della musica a Napoli riaccende le luci sulla rassegna indipendente per la valorizzazione della musica e dei musicisti che, in un biennio, ha già fatto da vetrina qualificata per circa cento formazioni campane. L’ultima edizione di Palco libero ha visto l’affermazione di Antonio Prestieri, in arte Maldestro, il cantautore che ha quindi visto gli onori della cronaca per aver vinto successivamente i premi Ciampi, Afi, Siae e De Andrè. Quest’anno, ogni martedì, fino a maggio, si esibiranno quattro gruppi a sera, con un “live” di 15-20 minuti ciascuno. Tra gli addetti ai lavori che affiancheranno il pubblico ci sono Giacomo Ambrosino (Sound contest), Gino Aveta (Rai), Gennaro De Rosa (MK records), Guido Gaito (giornalista), Renato Marengo (giornalista), Giordano Sangiorgi (Mei e AudioCoop), Luigi Snichelotto (direttore artistico della Festa europea della Musica a Eboli) e Giulio Tedeschi (Toast records). Su indicazione di questi esperti e del pubblico presente in sala, due formazioni parteciperanno alla Festa europea della Musica il 21 giugno prossimo. “Palco libero dà a ogni band – spiega il coordinatore della rassegna Gennaro Pasquariello – l’opportunità di utilizzare una struttura deputata, con una rara acustica, uno staff tecnico e un impianto professionali, assicurando anche un’articolata attività di supporto, con informazione alla stampa, comunicazione nei social media e realizzazione di un “promo” con l’esibizione dal vivo”.

Per partecipare o richiedere informazioni si può scrivere all’email palcolibero@teatrotrianon.org. La prima serata partirà con l’esibizione di Bassvoice project, il duo costituito dal bassista di riconosciuta fama internazionale Pippo Matino e dalla cantante romana Silvia Barba: costituitasi più di quattro anni fa, la formazione ha sollecitato un dialogo fittissimo, un “interplay” serrato, fra rielaborazioni della musica d’autore e brani originali scritti da entrambi i musicisti. Seguirà un altro duo, gli Slice+, ovvero la cantante Jessica “StranJess” Abbruzzese e il batterista Agostino “Agostik” Mennella, con un progetto di «spicchi» – “slice” appunto – interiori che vede la collaborazione di Gianluca Capurro (chitarre e cori), Alberto Savarese (chitarra), Lorenzo Campese (tastiere e cori), Beatrice Valente (contrabbasso) e Alessandro Bellomo (percussioni). Chiuderanno la serata il cantante-chitarrista Marco Francini, con Vittorio Nicoletti Altimari al basso e Francesco Manna alle percussioni, e il gruppo Crimini in blues, con Valeria Frontone, compositrice, arrangiatrice e autrice dei testi, Assia Fiorillo alla voce, Luciano Bellico al sax alto e tenore, Antonio Perna al pianoforte, Emiliano De Luca al contrabbasso e Leonardo De Lorenzo alla batteria.

What Next?

Recent Articles