Serie B: Reggina nei guai, parte la contestazione

Il Siena riparte dopo la brusca sconfitta interna di settimana scorsa col Pescara e, nell’anticipo della 18esima giornata di Serie B, sconfigge 2-0 al Granillo una spenta Reggina. Decidono le reti di un grande Rosina al 39′ (complice una papera clamorosa di Benassi) e Rosseti al 48′: gli uomini di Beretta salgono a quota 21 in classifica, quelli di Atzori invece restano penultimi a 13 e si beccano anche i sonori fischi del Granillo. Prossimo turno con Cesena-Reggina e Siena-Latina.

Reggina che parte con buon piglio e prova a mettere pressione al Siena, che per usufruisce al 16′ della prima vera occasione della gara: cross teso dalla destra di Angelo, Ipsa interviene in scivolata per anticipare Rosseti e rischia di beffare Benassi, autore di una prodigiosa devizione in corner. Al 26′ episodio dubbio in area toscana, quando sull’angolo di Di Michele Giacomazzi spinge Lucioni rischiando il penalty. Pian piano gli ospiti guadagnano campo, ma il vantaggio arriva solo grazie ad uno svarione di Benassi: al 39′ Rosseti ci prova da fuori con un tiro innocuo, il portiere calabrese s’impappina e regala a Rosina il comodo tap in dell’1-0.

La ripresa parte com’era finito il primo tempo, ovvero col Siena in gol: coast to coast di Giacomazzi in progressione, assist per Rosseti che col destro fulmina Benassi sul suo palo. Al 48′ gli ospiti trovano il raddoppio. La Reggina reagisce con vigore ma trova solo il palo di Lucioni di testa al 58′. Il pubblico calabrese inizia a contestare la squadra, che si innervosisce e agevola i compiti degli avversari. L’unica occasione per gli spenti calabresi arriva con il nuovo entrato Gerardi, che al 73′ impegna Lamanna con una bella botta dopo l’uno due con Di Michele. Poi il Siena controlla, evita di affondare e porta a casa i tre punti.

What Next?

Recent Articles