12142017Headline:

Scaricava i suoi rifiuti in un fiume: sequestrata un’azienda fra Avellino e Atripalda


Un’azienda produttrice di surgelati ortofrutticoli e’ stata sequestrata dai carabinieri del comando provinciale di Avellino su ordine del gip del tribunale di Avellino per una serie di violazioni ambientali ed edilizi. L’indagine e’ scaturita da numerose segnalazioni da parte degli abitanti dell’area industriale a confine tra Avellino e Atripalda, dove spesso durante il giorno l’aria era resa irrespirabile dai fumi industriali. I carabinieri assieme al Noe di Salerno hanno ispezionato la ditta, scoprendo che i residui della lavorazione venivano inceneriti in una caldaia a biomasse e i reflui scaricati direttamente nel vicino fiume Sabato. Nell’azienda inoltre erano stati compiuti lavori di ristrutturazione e ampliamento, grazie a finanziamenti pubblici, difformi dal progetto autorizzato e in alcuni casi senza alcuna autorizzazione. L’area e’ stata sequestrata e il titolare denunciato, ma il gip, per salvaguardare i livelli occupazionali, ha concesso la continuita’ produttiva prescrivendo gli adeguamenti necessari. 

What Next?

Recent Articles