Scampia, è guerra sul centro di compostaggio dei rifiuti

“Si torna a parlare in questi giorni di sito di compostaggio da costruire a Scampia, ma non si è capito fino ad oggi che tipo di sito sarà effettivamente visto gli errori nella terminologia tra Comune e Asia”. È l’appello del presidente dell’VIII Municipalitá Angelo Pisani: “Sul sito per il trattamento dei rifiuti da realizzare a Scampia – ha affermato – si stanno facendo molti errori soprattutto in termini tecnici, tanto da confondere tutti, persino gli addetti ai lavori”. Il presidente dell’VIII municipalità dunque chiede maggiore chiarezza da parte dell’amministrazione comunale e spiega: ”A Scampia è in corso una gara di appalto per la realizzazione di una centrale elettrica a biogas. Il progetto prevede una procedura in Project Financing per la costruzione di un impianto di Biodigestione anaerobica finalizzato al recupero di energia elettrica e compost, così come recita il Bando di gara, in un sito, a poca distanza da abitazioni in Viale della Resistenza”. Pisani ha però chiesto maggiore chiarezza dall’amministrazione comunale: ”Sul Sito di Asia – ha sottolineato – la Centrale Elettrica viene denominata ‘Impianto di Compostaggio’ , mentre sul sito del Comune pare avere una finalità diversa”. Secondo quanto denuncia Pisani dunque c’è differenza tra i due diversi impianti descritti. Il presidente dell’VIII municipalità ha concluso con ultimo appello: ”Scampia non può e non deve diventare la pattumiera della futura città metropolitana perché è e resta il suo polmone verde più grande”.

What Next?

Recent Articles