01182018Headline:

Sabato e domenica ferma la metropolitana di Napoli: si lavora ad un nuovo cento di controllo

Si avvicina l’apertura della stazione Garibaldi della Linea 1 della Metropolitana, programmata per il 30 dicembre 2013. Prima di allora sono indispensabili alcuni adempimenti tecnici per aprire il servizio agli utenti.
L’unificazione in un unico posto centrale di comando è la prima tappa indispensabile a garantire la continuità del servizio sull’intera tratta da Piscinola a Garibaldi senza soluzione di continuità ed eliminando anche l’attuale navetta per viaggiare fra la stazione di Dante e la stazione di Università. Per ottenere questo risultato verrà richiesto un grande, ma non evitabile sacrificio alle Cittadine, ai Cittadini e ai visitatori della nostra città: per le giornate di sabato 30 novembre e di domenica 1 dicembre l’intero servizio della Metropolitana sarà sospeso. Non circoleranno i treni nella tratta Piscinola – Dante e non circolerà neppure la navetta fra Dante e Università.
In alternativa sabato e domenica prossimi, per permettere comunque gli spostamenti con i trasporti pubblici sul percorso abitualmente coperto dalla Metropolitana, il Comune, di concerto con la Società ANM, ha programmato per l’occasione nuovi servizi su gomma e il potenziamento di alcune linee già esistenti. In particolare: la linea 664 , Piscinola – Chiaiano – Dante (istituita per l’occasione), avrà una frequenza di 15 minuti; la linea C67, Scampia – Miano – Dante (prolungata a Dante per l’occasione), avrà una frequenza di 15 minuti; la linea 178, Piscinola – Miano – Museo, e linea R4, Zona ospedaliera – Municipio avranno una frequenza fra i 10 e i 15 minuti; la linea R1, Vomero – Municipio, avrà una frequenza fra i 12 e i 15 minuti.
Altra tappa fondamentale: lunedì 2 dicembre MN Spa, il Consorzio che ha realizzato l’opera, consegnerà al Comune di Napoli un nuovo tratto di linea e la stazione Garibaldi e sarà quindi possibile partire con il pre-esercizio sulla tratta Dante – Garibaldi, fase necessaria al rodaggio della rete, con la circolazione dei convogli senza persone a bordo e all’addestramento formativo del personale di macchina e degli operatori di stazione, come previsto dalle norme vigenti.
Per queste ragioni da lunedì 2 dicembre e fino al 29 dicembre sarà sospeso il servizio navetta fra Dante e Università, con la chiusura agli utenti delle stazioni di Toledo e Università. La stazione Toledo resterà aperta solo per le visite turistiche.
Dal punto di vista tecnologico la nuova “Centrale Operativa di Supervisione e Controllo Traffico e Impianti dei Colli Aminei (PCO)” è un centro di controllo e di “telegestione” all’avanguardia, capace di seguire e regolare in tempo reale tutti le informazioni legate all’esercizio: dal controllo della flotta, al flusso passeggeri, dalla verifica dei sistemi di alimentazione, alla diagnostica delle infrastrutture e dei treni e del segnalamento.

Con l’apertura di Garibaldi, che farà salire a 16 il numero delle stazioni in esercizio e a 18 i km di doppio binario percorribili, consentendo l’eliminazione dell’attuale navetta fra Dante e Università, si prevede una frequenza dei convogli di 8 minuti nei giorni feriali e di 10 minuti nei festivi. I tempi di percorrenza dell’intera tratta Piscinola – Garibaldi saranno di 33 minuti, con 250 corse complessive al giorno. Entro fine gennaio 2014 la frequenza dei treni passerà a 7 minuti. Si stima che con l’apertura della nuova stazione, il passaggio sull’intera linea al sistema a doppio binario e le nuove tecnologie di controllo della circolazione applicate consentiranno un incremento passeggeri da 110 mila a 150 mila al giorno.

.
.

La nuova Società del Trasporto Pubblico cittadino provvederà fin da subito ad informare gli utenti con appositi annunci alle fermate, nelle stazioni e sui mezzi di trasporto nonché sui siti aziendali, con tutte le notizie di dettaglio relative all’interruzione del servizio della Linea 1 della Metropolitana nei giorni 30 novembre e 1 dicembre e alle alternative proposte.

What Next?

Recent Articles