Rifiuti, cartelli-choc contro i napoletani in via Toledo

Cartelli duramente offensivi contro i napoletani sono stati collocati sulla facciata dell’ingresso laterale di un megastore di abbigliamento in via Toledo. ”Caro napoletano di m… – recita il testo – l’azione di nascondere i tuoi rifiuti dietro le auto in sosta non ti salva dall’essere sporco e vigliacco. Riesci solo a lamentarti se in altre zone d’ Italia ti definiscono napoletano di m…” I cartelli, due, fissati con chiodi e realizzati in plastica, sono stati collocati in Vico Lungo Gelso, dove vi sono le uscite di sicurezza di ”H&M”, megastore di una multinazionale svedese, che due anni fa ha rilevato i locali prima occupati da ”La Rinascente”. Telefonate di protesta di cittadini sono giunte alle redazioni dei giornali. Alcune di esse chiamano in causa il negozio. Ma i dipendenti di “H&M”, smentiscono con forza ogni responsabilita’. ”Li ho visti due giorni fa – dice uno dei responsabili del personale – ed ho gia’ deciso di farli rimuovere. Troviamo inaccettabile un linguaggio di questo genere”. Cade dalle nuvole un altro dipendente. ”Li vedo per la prima volta, e’ chiaro che non condividiamo una iniziativa del genere e segnaleremo l’accaduto alla polizia” In Vico Lungo Gelso restano spesso abbandonati rifiuti e le uscite di sicurezza del megastore sono bloccate da auto in sosta. ”Segnaliamo all’Asia la presenza di rifiuti ed alla Polizia Municipale le auto in sosta”, dicono i dipendenti, ma, offendere i cittadini e’ tutt’altra cosa”.

What Next?

Recent Articles