01212018Headline:

Occupazione, la rimonta delle donne

Occupazione ancora in crescita, con il tasso femminile che tocca il record dei 49,1% di donne al lavoro sulla popolazione «rosa» tra 15 e 64 anni. I dati positivi sono contenuti nella rilevazione Istat sul mercato del lavoro nel secondo trimestre del 2017. Complessivamente, gli occupati sono aumentati di 78 mila, rispetto al primo trimestre, raggiungendo quasi 23 milioni. Il miglioramento è dovuto soprattutto ai lavoratori dipendenti, saliti di 149 mila, anche se in otto casi su dieci si tratta di nuovi lavoratori a termine. Continuano invece a calare gli autonomi. Su base annua, l’aumento degli occupati è di 153 mila. Il tasso di disoccupazione è sceso nel secondo trimestre all’11,2% (-0,4 punti rispetto al trimestre precedente e -0,6 nei confronti di un anno prima). Più di 46mila uomini (46.899, per l’esattezza), 26.883 donne: nei primi sette mesi dell’anno sono state 73.782 le domande che i datori di lavoro meridionali hanno inoltrato all’Inps per ottenere il «bonus Sud», il nuovo esonero contributivo, fino a un massimo di 8.060 euro annui, introdotto a gennaio dall’Anpal, l’Agenzia nazionale per le politiche attive, per assumere, o stabilizzare, a tempo indeterminato (o in apprendistato) under 25 o disoccupati da almeno sei mesi.

What Next?

Related Articles