12142017Headline:

Napoli, minorenne nigeriana sorpresa a prostituirsi

L’ Unità Operativa Tutela Emergenze Sociali e Minori della Polizia Municipale ha posto in protezione in struttura di accoglienza una minore nigeriana di soli 17 anni sorpresa a prostituirsi in zona Gianturco insieme ad una connazionale.

Gli Agenti, impegnati a contrasto del fenomeno della prostituzione lungo le strade cittadine ed a tutela del decoro urbano, hanno intercettato in Via Argine due autovetture parcheggiate in strada all’interno delle quali due soggetti napoletani si apprestavano a consumare un rapporto sessuale con le due nigeriane.

Una delle due ragazze pur dichiarando di avere 22 anni è apparsa, chiaramente, agli Agenti più piccola, pertanto si avviavano le procedure di rito sia per l’identificazione, attraverso i rilievi foto segnaletici, che per l’esatta determinazione dell’età presso l’ospedale pediatrico  Santobono dove le veniva effettuato esame auxologico. Tale accertamento attribuiva alla ragazza un’età di circa 17 anni quindi venivano attivate le procedure a sua tutela affidandola ai Servizi Sociali competenti e collocandola in idonea struttura di accoglienza dove saranno poi attivati percorsi dedicati al recupero ed alla integrazione.

Il giovanissimo cliente della minore veniva denunciato per prostituzione minorile.

Entrambi i clienti e l’altra prostituta nigeriana maggiorenne sono stati  sanzionati ai sensi del D. Lgs. 8/2016 per un importo di 10.000 euro ciascuno per atti contrari alla pubblica decenza e la donna è stata anche segnalata alla Magistratura per ingresso e soggiorno irregolare sul territorio nazionale.

Tale intervento, eseguito nell’ambito del contrasto alla prostituzione in strada, ha fatto seguito ad analoghi controlli effettuati nelle serate precedenti in occasione dei quali nella stessa area sono stati verbalizzati 8 soggetti, clienti e prostitute, ai sensi del D. Lgs. 8/2016.

What Next?

Recent Articles