Napoli come Manhattan: psicologi e architetti a confronto sul destino del lungomare


Per la prima volta a Napoli un workshop di esperti composto da psicologi e architetti discutera’ come attivare e promuovere l’utilizzo del fronte mare da parte degli abitanti. Il workshop e’ un primo momento di concertazione per definire profili e specificita’ di coloro che entrano nel merito di una progettazione sostenibile e di benessere dei luoghi pubblici e, in particolare, del lungomare di Napoli, grazie all’individuazione di tecniche utili per realizzare progetti efficaci e di successo per i contesti di vita. Ospite d’onore sara’ Tom Fox, attivista sociale nello sviluppo e pianificazione urbana, da circa vent’anni impegnato a promuovere, in un’ottica di sostenibilita’ dei luoghi, la salvaguardia e lo sviluppo del lungomare ovest di Manhattan. Il workshop, che si terra’ nella sede della Fondazione Mediterraneo, avra’ quindi come principale protagonista il lungomare di Napoli, portato in sala da foto, vide e interviste. La riflessione degli psicologi di comunita’ “si colloca in un piu’ ampio contesto di riflessione sulle potenzialita’ del territorio e dei suoi abitanti ed essere un’occasione per riflettere su come oggi si costruisce l’interazione tra singolo e societa’, individui e contesti, istanze individuali e relazionali”. Il workshop aprira’ il 9° Congresso europeo di Psicologia di Comunita’ che si terra’ dal 7 al 9 novembre e che sara’ occasione per utilizzare le competenze e gli strumenti degli psicologi di comunita’ e dell’intera psicologia per rafforzare le comunita’ e lavorare a livello politico per superare sostenibilmente la crisi. 

What Next?

Recent Articles