01182018Headline:

LE PRIME PAGINE DEI QUOTIDIANI. Sì al decreto Imu o si paga. Pronto l’accordo sulla legge elettorale. Gli insulti dei grillini a Napolitano

La maggior parte dei giornali di oggi apre ancora sulla legge elettorale, e su un nuovo accordo che sembra sia stato trovato da Renzi e Berlusconi sulla soglia del 37% necessaria per ottenere il premio di maggioranza (e il Giornale titola, per sottolineare la tenuta dell’accordo, che “Renzi ha le palle”). Il Corriere della Sera torna invece a occuparsi dell’IMU e del decreto che abolisce la seconda rata che deve essere approvato entro oggi, Avvenire e il Manifesto seguono la vicenda Electrolux, sulla quale il governo ha promesso di intervenire, e la decisione di Barack Obama di aumentare il salario minimo negli Stati Uniti, mentre l’Unità e il Tempo aprono sulle parole di un deputato del Movimento 5 Stelle che ha definito Napolitano “boia delle istituzioni”.

CORRIERE DELLA SERA – In apertura: Sì sull’Imu oppure si paga. Editoriale di Francesco Giavazzi: Privatizzare solo per finta. Sotto l’apertura: Il lungo pasticcio della tassa sulla casa. Di spalla: L’insulto che copre il vuoto di pensiero. Al centro con foto: Il monumento all’insaputa del sindaco. Di fianco: Tra tagli e aumenti l’Italia degli stipendi va a due velocità. In un richiamo: Obama alza i salari minimi del 40%. In taglio basso: “Io e quella ragazza, una debolezza”.



 LA REPUBBLICA – In apertura: Legge elettorale, pronto l’accordo. Sotto l’apertura: Una ferita alla democrazia. Al centro: Salario minimo la svolta di Obama. Di fianco con foto: Il bilico come la Concordia nessuno rimuove l’Intercity. In taglio basso: La signora delle venti poltrone Lady Mastrapasqua imita il marito e Capitali nascosti all’estero salta il patto con la Svizzera. In un richiamo: Marò, la Bonino accusa l’India: “È inaffidabile”. 



LA STAMPA – In apertura: Riforme, intesa a un passo. Editoriale di Elisabetta Gualmini: La corsa a ostacoli di Matteo. Sotto l’apertura: Le leggi? Le fa solo il governo e Tutti contro il cavaliere bianco. Al centro con foto: Prato è ancora la città fantasma dei cinesi. Di spalla: “Caro Babbo, ho studiato da pastore”. In taglio basso: “Io che vivo facendo la coda per gli altri”. 




IL GIORNALE – In apertura: Renzi ha le palle di Alessandro Sallusti. Al centro con un’illustrazione: Santo, eroe e rock star Habemus Superpapam. In taglio basso il Cucù di Marcello Veneziani: La Shoah ha sfrattato il crocefisso. 




IL MESSAGGERO – In apertura: Renzi-Berlusconi, nuovo patto. Editoriale di Stefano Cappellini: Com’è comoda la strategia dell’insulto. Sotto l’apertura: Il Cavaliere ora potrà risposarsi in primavera arriva il divorzio. Di spalla: C’è il rischio Imu Tasi, 75 euro di detrazioni. Al centro con foto: Obama: 10 dollari l’ora di salario minimo. Accanto: Electolux, scontro sui tagli agli stipendi Spunta il piano aiuti. In taglio basso: Baby squillo: mamma sapeva che spacciavo. 




IL SOLE 24 ORE – In apertura: Più tasse sugli immobili ma sconti alla prima casa. Editoriale di Alessandro Leipold: Il contagio si ferma con le riforme. Di spalla: Sulla legge elettorale accordo a un passo Si tratta su quota 37%. Sotto: L’insulto dei Cinque stelle a Napolitano: “Un boia”.  




IL TEMPO – In apertura: “Napolitano boia”. Il patibolo a 5 stelle. A sinsitra l’intervento di Federica Salsi: Ininfluenti e pure dannosi. Al centro con un’illustrazione: Che super Papa. 



IL FATTO QUOTIDIANO – In apertura: Electrolux, quello da licenziare è Zanonato. Editoriale di Antonio Padellaro: Cosa è peggio? Di spalla: Gli insaputi di Marco Travaglio. Al centro: Renzi-Berlusconi, patto sul filo del telefono. MF – Intesa ridà i soldi a Draghi.


What Next?

Recent Articles