LE NOTIZIE DEL GIORNO. Comincia l’era Renzi: oggi l’assemblea del Pd. Non si ferma la protesta dei forconi. Dalla spending review le risorse per ridurre le tasse


Politica interna
Pd – All’assemblea del Pd oggi a Milano parte ufficialmente il nuovo corso di Matteo Renzi. Il sindaco di Firenze rilancerà il messaggio di rottura annunciato alle primarie e i punti qualificanti del suo discorso saranno gli interventi di rilancio dell’occupazione, le modifiche alla riforma elettorale e il taglio ai costi della politica. Inoltre Renzi è disponibile a rinunciare immediatamente a una parte dell’ultima tranche dei rimborsi elettorali, a patto che il M5S decida di votare una legge elettorale maggioritaria.
Forconi – Studenti e centri sociali sono scesi in piazza a Torino e Venezia, dove la polizia ha reagito con alcune cariche di alleggerimento e lacrimogeni al lancio di bombe carta, fumogeni e sassi da parte di alcuni giovani dei centri sociali. Nel frattempo, a Roma, sono scattate le manette per il vicepresidente della formazione di estrema destra CasaPound, Simone Di Stefano, dopo un blitz davanti alla sede della rappresentanza dell’Ue in Italia.
Politica estera
Germania – La base del partito socialdemocratico tedesco ha votato a larga maggioranza a favore di un governo di coalizione con la Cdu-Csu di Angela Merkel. Infatti il referendum tra i membri della Spd ha approvato la grande coalizione con una maggioranza del 76%. Il risultato è un successo per il leader Sigmar Gabriel, che ha strappato alla Merkel importanti concessioni su salario minimo e pensioni.
Russia – Secondo le rivelazioni del quotidiano tedesco Bild, Mosca avrebbe dispiegato negli ultimi dodici mesi delle batterie di missili a corto raggio alla frontiera con l’Unione europea, nell’enclave russa di Kaliningrad tra Polonia e Lituania e lungo il confine con i Paesi Baltici.
Papa – Papa Francesco, in un’intervista alla Stampa, racconta il suo primo Natale da vescovo di Roma e parla del futuro della Chiesa: “Quando i cristiani si dimenticano della tenerezza e della speranza diventano una Chiesa fredda che non sa dove andare e si imbriglia nelle ideologie e nella mondanità”.
Economia e Finanza
Stabilità – Il governo sta preparando degli emendamenti alla legge di Stabilità. Il fondo per la riduzione del cuneo fiscale sarà alimentato dai risparmi della spending review e dai proventi della lotta all’evasione e le risorse andranno a ridurre le tasse su imprese e lavoratori. Nelle proposte dell’esecutivo ci sarà anche il previsto aumento dei finanziamenti destinati a sostenere il percorso di accesso alla pensione degli esodati.

What Next?

Recent Articles