La cultura per salvare Napoli, parte il progetto Partenope


La cultura per salvare NAPOLI. Ossia, per recuperare le tradizioni artigiane, la valorizzazione delle eccellenze del territorio e la riscoperta delle origine culturali della citta’. E’ questo l’obiettivo del progetto “Partenope Ieri, Oggi e Domani”, presentato stamattina presso la Camera di commercio. Un progetto, promosso dall’associazione guidata dall’imprenditrice Donatella Rizzo, che utilizza un portale Internet ad hoc (www. partenopeierioggidomani.org), i piu’ diffusi social network e una rivista in formato cartaceo dalla cadenza mensile. “Sono convinta che l’amore per la nostra terra nasce dalla conoscenza del territorio e delle sue radici – dice Donatella Rizzo – Cose che molti giovani napoletani ignorano. Ed e’ per questo che il nostro progetto si rivolge a loro, perche’ la conoscenza diventi anche un’opportunita’ di lavoro”. Tra le iniziative in cantiere, l’avvio di percorsi di apprendistato direttamente nelle botteghe di artigiani, pittori e scultori, per tramandare e valorizzare mestieri che rischiano di scomparire. Ma anche un progetto di recupero della tradizione enogastronomica locale legata alla Magna Grecia, che gia’ dalla prossima primavera sara’ nei menu di alcuni ristoranti dei Decumani. “La nostra forza e’ la cultura – spiega Filiberto Passannanti, direttore della rivista – C’e’ bisogno di coinvolgere le nuove generazioni poco consapevoli dell’immenso patrimonio culturale della citta’ e delle occasione che questo rappresenta”. 

What Next?

Recent Articles