12162017Headline:

La Carmine Gallo Onlus aiuta a realizzare i sogni dei bambini malati di cancro

Da una gita sulla neve ad una giornata di shopping sino ad un viaggio a Londra. L’associazione Carmine Gallo Onlus attraverso il progetto “Le ali di Gianandrea” (ideato da Fiorella di Fiore, mamma di Gianandrea il bambino che desiderava volare) si occupa di realizzare i sogni dei piccoli malati di cancro perché la parola d’ordine è: “Non mollare!”.

All’Ospedale Pausilipon di Napoli dove da 27 anni opera la Carmine Gallo Onlus, Edvige Parente oramai ventenne ha ricevuto un biglietto aereo per Londra e finalmente realizzerà il suo più grande desiderio: fare un viaggio in Inghilterra insieme all’ adorata mamma che le è stata vicina durante i lunghi anni di cura e degenza in ospedale.

Abbiamo preparato tutto nei minimi particolari da mesi aspettando pazientemente insieme ai medici che i valori della ragazza si stabilizzassero per poterle permettere di affrontare il volo, – riferisce Antonella Spina, direttrice operativa della Carmine Gallo Onlus –sul biglietto in modo scherzoso abbiamo scritto che è Sua maestà Elisabetta in persona ad invitarla a Londra. Siamo contenti di avercela fatta, dopo tanti anni”.

La storia di Edvige Parente:

Edvige è una ragazza napoletana oggi ventenne. Ammalatasi all’età di 15 anni ha subito un trapianto di midollo e cellule staminali dalla madre e per tanti anni è stata in ospedale. Oggi Edvige è guarita e frequenta l’università.

 

 

Il progetto Le ali di Gianandrea:

Il progetto prende forma dal sogno del piccolo Gianandrea di poter sorvolare il Golfo di Napoli, desiderio che è stato possibile realizzare nel febbraio 2014, grazie all’intervento di genitori, medici, infermieri e volontari che hanno lavorato uniti affinchè Gianandrea vivesse uno dei più bei giorni della sua vita.

“Le Ali di Gianandrea è un progetto che nasce dalla voglia di ricordare nostro figlio  e di dare un senso “positivo” all’esperienza che abbiamo vissuto incanalando le nostre energie a sostegno dei ragazzi affetti da patologie oncologiche. Il successo di questa giornata “speciale” che per un po’ ha interrotto il triste susseguirsi di ricoveri e terapie, regalando a Gianandrea un sorriso “terapeutico” e rinnovate energie, ci ha spinto a donare anche ad altri bambini ed ai loro genitori un momento di meritata spensieratezza” ha detto Fiorella di Fiore, mamma di Gianandrea.

Attraverso questo progetto sono stati realizzati molti sogni dei bambini e ragazzi dell’ospedale Pausilipon. Come quello di Giuseppe che solo ad 8 anni ha potuto ricevere la sua prima bicicletta dopo aver subito difficili interventi e lunghe terapie. Quello di Rosario che, costretto a festeggiare il suo 18° compleanno in ospedale, ha ricevuto una festa “a sorpresa” ed un regalo atteso da tanto tempo. Infine, la realizzazione del sogno di Nicoleta di “vivere un giorno da principessa” tra negozi e vetrine di un centro commerciale dove tutti erano desiderosi di accoglierla e di soddisfare ogni suo “capriccio”.

 

Per sostenere le attività e i progetti dell’associazione Carmine Gallo Onlus, ovvero “La Casa di Alice”, “Le ali di Gianandrea”, “Be together” e “Summer Village”: Associazione Carmine Gallo ONLUS IBAN: IT05N0760103200000054262084 dona il 5 per mille C.F. 04745821217

 

What Next?

Recent Articles