IL SUD RITROVATO. Maggio in piazza a Catania

Catania-piazza-duomo_palazzo_degli_elefanti-400x215“Catania si riprende i suoi spazi e comincia domani con la grande festa del ‘Castello Ursino Liberato’ alla quale invito tutti i Catanesi, chiedendo loro, se possibile, di lasciare a casa l’auto”.
Così il sindaco di Catania Enzo Bianco ha lanciato l’iniziativa “Maggio in piazza”, che prevede per tutto il mese ogni settimana grandi eventi all’aperto.
“Luoghi  – ha detto Bianco – come le nostre meravigliose piazze, il Lungomare, la Villa Bellini rappresentano la nostra stessa identità di Catanesi e di essi dobbiamo riappriopriarci,  organizzando piccole e grandi manifestazioni. Per questo abbiamo deciso di lanciare un intero mese di appuntamenti domenicali che si apre domani in piazza Federico di Svevia e proseguirà la il 10 con quella straordinaria manifestazione che è la ‘Corri Catania’ per proseguire con il Lungomare Liberato il 17, quando cominceranno anche i concerti di musica classica nel Giardino Bellini a cura dell’Istituto Musicale. Il 24 pomeriggio, poi, dopo un concerto al mattino, sarà la volta delle ‘Mamme alla Villa’, grazie al Comitato promotore Fondazione Comunità di Catania di Marisa Acagnino che proporrà animazione ed esibizioni a cura di varie associazioni, e il 31 con un altro concerto nel Giardino Bellini. Non scordiamo poi che lunedì in piazza Duomo l’Accademia di Belle Arti incontrerà i bambini delle scuole per spiegare loro il lavoro compiuto per contribuire alla rinascita della città, per esempio restaurando la fontana dell’Amenano”.
Domani, dunque, “Maggio in piazza” si apre con il “Castello Ursino Liberato”, nato dalla vitalità di associazioni e comitati cittadini. L’area attorno al maniero federiciano rimarrà chiusa al traffico dalle dieci del mattino e fino alle 22 per ospitare un foltissimo programma (lo trovate per intero su https://www.facebook.com/events/352915431575536/) che prevede esibizioni di danze caraibiche, di band psichedeliche e di solisti di chitarra acustica, dimostrazioni di rugby, di Samba con la Piccola scuola popolare Sambazita, cacce al tesoro, animazione medievale con giocolieri di fuoco e ancora trekking urbano, narrazioni di storie per bambini, spettacoli di danza-teatro, di magia, di giocoleria e per i più piccini – ci saranno anche laboratori per la realizzazione di pop-up – ed enogastronomia, reading letterari, monologhi, concerti, dibattiti, installazioni artistiche, corsi di viola e violino, presentazioni di libri e l’immancabile Autobooks del Comune. L’Amministrazione ha coordinato le iniziative dei promotori della festa, ossia le associazioni Gammazita, attiva proprio in piazza Federico di Svevia, Salvaiciclisti e Lungomare Liberato, ma anche tutte le altre organizzazioni che daranno il loro contribuito alla kermesse con varie iniziative, ossia le associazioni Città Felice, Etna ‘ngeniousa, Fare, GammaZeta, Hakspace e One More, i comitati Antico Corso, Terme dell’Indirizzo e Via Gisira e la Comunità di Sant’Egidio.  Inoltre, come ogni prima domenica del mese, i musei comunali saranno non solo aperti tutta la giornata, ma con biglietto d’ingresso ridotto. Anche il Castello Ursino, che ospita la mostra di Picasso, resterà aperto fino alle 22 con una riduzione del prezzo dell’ingresso.
Tra gli appuntamenti da segnalare un incontro culturale mirato alla riqualificazione e riappropriazione del Pozzo di Gammazita al quale interverranno i professori Dario Stazzone e Giuseppe Pagnano organizzato dall’Associazione Culturale Gammazita con la collaborazione della Società Dante Aligheri e dell’Archeoclub Catania, e un dibattito moderato da Viola Sorbello,  rappresentante delle associazioni, che si svolgerà alle 17,30, nel cortile del Castello sul tema “La mobilità sostenibile come  metodo per la riqualificazione e la riappropriazione” degli spazi pubblici urbani”. Al dibattito parteciperanno gli assessori comunali alla Mobilità Rosario D’agata e alla Cultura Orazio Licandro, i docenti di pianificazione urbanistica Yodan Rofè (Israele), Paolo La  Greca e Francesco Martinico (Università di Catania) e di trasporti Matteo Ignaccolo e Giuseppe Inturri (sempre dell’ateneo catanese).
Per domani, 3 maggio, la Direzione Polizia Municipale ha disposto, dalle 6 del mattino a mezzanotte, il divieto di sosta – con rimozione – su tutta la piazza Federico di Svevia e su entrambi i lati della via San Calogero. Ha disposto inoltre, per la stessa giornata e negli stessi luoghi, ma dalle otto del mattino alla mezzanotte, il divieto di circolazione per tutti i veicoli, eccetto i mezzi di soccorso e quelli di Forze dell’Ordine e residenti.

What Next?

Recent Articles