I risultati e la classifica della serie b: gol ed emozioni per l’Avellino, la Juve Stabia cede a Trapani

In attesa che il Palermo scenda in campo oggi nell’anticipo di mezzogiorno contro il Latina (di fronte due tra le squadre piu’ in forma e regolari del torneo), l’Empoli approfitta per ingranare la marcia e provare a scappare. La formazione toscana prende una sberla da Ebagua dopo pochi minuti dal fischio d’inizio nel match di La Spezia, ma ha la forza per reagire d’autorita’ e ribaltare il risultato segnando addirittura tre reti fuori casa al cospetto di un avversario per nulla facile. Tavano pareggia, Maccarone mette la freccia e Verdi consolida il successo sulla squadra di Stroppa e la leadership in classifica. Dietro prova a rifarsi strada la Virtus Lanciano, che torna alla vittoria dopo quasi un mese dall’ultima volta (era il 26 ottobre, 1-0 al Padova). Contro il Varese, la formazione di Baroni (espulso nella ripresa per proteste) trova in Casarini e Di Cecco i goleador di giornata e soprattutto tre preziosissimi punti. Gol e 45′ pirotecnici allo Scida di Crotone nel match tra i calabresi e l’Avellino. Il finale, maturato gia’ all’intervallo, recita 3-2 con un’alternanza di emozioni. Locali in vantaggio dopo 5′ con Bernardeschi, ospiti che prima pareggiano (18′) con Zappacosta e poi (36′) passano in vantaggio, quindi i pitagorici che danno fondo a tutto il proprio orgoglio e ribaltano a loro volta la partita in 6′: al 37′ e’ Bidaoui a firmare il 2-2, poi al 43’Dezi segna quello che sarebbe stato il gol del risultato finale che permette alla formazione di Drago di posizionarsi in quinta posizione solitaria.
E finisce 3-2, anche se al contrario, il match tra Juve Stabia e Trapani in favore dei siciliani. Uno scatenato Mancosu firma una doppietta che, sommata alla rete di Nizzetto, regala alla squadra di Boscaglia una mini serie positiva, mentre fa piangere ancora davanti ai propri tifosi la formazione di Braglia che non riesce a risalire e resta in coda alla classifica. La ricerca a tutti i costi della vittoria che non arriva dal 21 settembre ha portato le vespe ad esporsi al contropiede che i granata hanno sfruttato egragiamente portandosi sullo 0-2 in poco piu’ di 10′ (17′ e 28′). Doukara ha riaperto la gara, ma Mancosu ha realizzato un penalty chiudendola definitivamente, sebbene nel finale Djuric si sia fatto espellere dopo appena 4′ da quando era stato mandato in campo. Per il resto, giornata di pareggi che permette alle squadre interessate di muovere la classifica: senza reti Brescia-Cesena e Cittadella-Reggina, con gol Ternana-Modena (1-1) e Bari-Padova, con i pugliesi avanti 2-0 (doppietta di Defendi) capaci di farsi rimontare da Cuffa e Vantaggiato. Rinviata invece a domani (ore 15) Carpi-Siena. La pioggia caduta copiosa ha reso impraticabile il campo dello stadio Cabassi, costringendo l’arbitro Merchiori di Ferrara al rinvio dopo un sopralluogo con i due capitani Vergassola e Pesoli

What Next?

Recent Articles