I grillini passano il segno: "Napolitano boia delle opposizioni"

 

Contro Napolitano “boia delle opposizioni” arriverà presto la richiesta di impeachment. Il M5S torna all’attacco del presidente della Repubblica e lo fa in maniera durissima, scatenando le reazioni della maggioranza che fa quadrato attorno al capo dello Stato. “Ha messo una tagliola sulle opposizioni. Il boia Napolitano sta avallando una serie di azioni per cucire la bocca alle opposizioni e tagliarci la testa”, ha tuonato il deputato Giorgio Sorial nel corso di una conferenza stampa a Montecitorio dei parlamentari pentastellati. Il M5S punta l’indice sia contro il decreto Imu-Bankitalia in discussione nell’Aula della Camera, sia contro la riforma della legge elettorale e non recede nella richiesta di impeachment nei confronti di Napolitano. “Nessun passo indietro, lo stato d’accusa è una cosa che vedrete presto”, assicura Sorial. Il capogruppo “grillino” al Senato Maurizio Santangelo conferma: “Ci lavoriamo da tempo, non escludiamo che a breve questo atto venga formalizzato”. E su questo passo, aggiunge Santangelo, “concordiamo tutti e forse non servirà neppure la consultazione on line” tra i militanti del Movimento.

Forte condanna nei confronti del M5S è stata espressa dai partiti della maggioranza. Il presidente dei deputati Pd Roberto Speranza definisce “spregevoli e volgari” gli attacchi dei “grillini” che hanno superato ogni limite della decenza”. Per il capogruppo Pd in commissione Affari costituzionali Emanuele Fiano, che definisce squallide e volgari le parole di Sorial, l’ostruzionismo M5S in Aula può “portare alla decadenza del decreto Imu-Bankitalia e dunque all’obbligo per tutti i cittadini del pagamento dell’Imu”. Per il senatore e portavoce politico di Scelta civica Benedetto Della Vedova “il presidente della Repubblica non ha neppure bisogno di essere difeso da accuse cosi’ squallide”, ma “è la democrazia italiana a dovere essere difesa dal degrado civile, che dichiarazioni di questo tipo rendono clamorosamente manifesto”. E il presidente dei circoli Ncd Giuseppe Esposito, davanti “l’oltraggio inammissibile” nei confronti di Napolitano, chiede “l’apertura di un procedimento per vilipendio al capo dello Stato”.   

What Next?

Recent Articles