01212018Headline:

Effetto crisi, un milione di italiani evade il canone Rai

Nel 2013 il numero degli abbonati Rai (al canone ordinario e a quello speciale) è rimasto stabile poco oltre i 17 milioni; il livello dell’evasione si è attestato intorno al 26% per il canone ordinario e al 60% per quello speciale; a crescere – da circa 960 mila ad oltre un milione – sono stati invece “i morosi”. Sono questi i numeri in fase di elaborazione negli uffici della Rai che il VELINO è in grado di anticipare. In particolare le famiglie italiane che hanno pagato il canone Rai nel 2013 sono state poco più di 16 milioni e 800 mila. Coloro che hanno versato invece il canone speciale (su tutti alberghi, bar, ristoranti, uffici, circoli e negozi) sono stati 273 mila (per la tv) e 56 mila per la radio, con un ricavo annuo di circa 70 milioni.
canone-rai-bollettino
All’appello del canone speciale mancano almeno 600 mila esercizi commerciali per un’evasione che il settimo piano stima in circa 100 milioni all’anno. Evasione che la Rai cerca di combattere – e un aiutino soprattutto qui Sky potrebbe darlo – impegnando circa 160 agenti (collaboratori pagati a provvigione) e spedendo milioni di avvisi: nel 2012, ben 1.368.728. E un assist a Viale Mazzini è giunto in materia di lotta all’evasione anche dal Parlamento: le legge 214 del 2011 ha imposto alle imprese e alle società di indicare nella relativa dichiarazione dei redditi il numero di abbonamento speciale alla radio o alla televisione.

What Next?

Recent Articles