01192018Headline:

Ebbanesis: le nuove sorelle dello Swing Napoletano

Di Concetta Colucci

Sono il fenomeno dell’anno, i loro video impazzano su Facebook, conquistando oltre 30000 fan, la loro versione di Carmela ha ricevuto 5000 visualizzazioni.

Sono il duo Ebbanesis: Serena Pisa e Viviana Cangiano due ragazze di 28 e 29 anni.
Due voci che cantano fungendo l’una da strumento dell’altra, in totale armonia. Il duo affronta canzoni della tradizione popolare, classiche del periodo d’oro, macchiette e cafè chantant, con uno stile Swing, molto amato in questo periodo in Italia.

Hanno frequentato lo stesso liceo ma non si conoscevano, fino agli anni in cui hanno cominciato a suonare e cantare insieme grazie ad alcune associazioni come Imprenditori di sogni e Nartea, scoprendo che le loro voci si completavano a vicenda: Viviana aveva una grande conoscenza della canzone popolare napoletana e Serena aveva un background pop. Dall’incontro dei due stili, dalla condivisione delle loro storie nasce Ebbanesis.
Il nome del duo, Ebbanesis, evoca suoni di parole greche in realtà questa è una parola del dialetto napoletano che fa riferimento ai soldi “e bane”, con un termine che richiama la «parlesia», un codice linguistico in uso dei musicisti e degli attori che lo praticano, scelto più per il suono che per il significato. E bane si unisce a “sis”, abbreviazione di “sister” in inglese.

Viviana e Serena sono due ragazze ironiche e divertenti, soprattutto quando sdrammatizzano un approccio alla musica impegnata a cui fanno da contrappunto talento, doti canore e fantasia. Attrici e cantanti che sono diventate complementari in molte cose, a partire dalle loro preferenze artistiche,  perché Viviana è figlia d’arte e dice di sentirsi più a suo agio nella sua espressione da attrice pur cantando da anni nei festival di teatro napoletani, ma anche nell’orchestra di piazza Vittorio, al contrario Serena che fa molti spettacoli come attrice, preferisce cantare perché con la musica “ha meno ansia da prestazione”. I loro video più divertenti e più amati sono stati girati in macchina, come in una sorta di studio di registrazione, nel traffico, nei parcheggi, di passaggio fra una prova e l’altra, fra uno spettacolo e l’altro, in un mix di comicità e talento musicale.

Nei loro arrangiamenti sono spesso presenti ritmi swing, l’idea di mixarli con la tradizione napoletana nasce da un esperimento  in cui proposero una versione swing di Reginella.

Dopo il successo del primo video, Viviana ha deciso di aprire una pagina web, perché diventasse un unico lungo provino, perché è questo il mezzo attraverso il quale ci si fa conoscere meglio.

La loro versione di Carmela ha superato le 400mila visualizzazioni. In tre mesi i «mi piace» su Facebook sono stati più di 15 mila. Il successo è arrivato quando si sono approcciate alla musica napoletana con il loro stile, che gioca con il classico napoletano apprezzato in tutto il mondo, mostrando rispetto per la tradizione.
E se nel lavoro sono molto precise, nei loro video sono due ragazze scanzonate, perché sembra essere ancora nella loro stanzetta dei giochi.

Grazie alla loro popolarità sul web, hanno ricevuto molte proposte di lavoro, a cui inizialmente reagivano incredule, scoprendo, dopo anni di provini, che questo è il nuovo modo di autopromuoversi. La loro stagione autunnale è completamente piena  di impegni e concerti.
Il duo si esibisce al Nostos, Teatro di Aversa, sabato 9 e 10 dicembre, presentando il concerto Serenvivity, da Serendipity (Serendipità), neologismo poco usato nella lingua italiana che indica “l’attitudine a fare scoperte fortunate ed impreviste; la capacità di cogliere ed interpretare correttamente un fatto rilevante che si presenti in modo inatteso e casuale”.

What Next?

Related Articles