01172018Headline:

Due rigori di Higuain e il Toro cade, il Napoli rialza la testa anche in Campionato

 
La squadra di Benitez ha meritato, quella di Ventura puo’ ben lamentarsi di un altro arbitraggio non proprio favorevole. Il Napoli ha segnato due rigori con Higuain (entrambi, specie il secondo, un po’ farlocchi); ma il Torino si e’ fatto vedere solo nel finale del primo tempo, con Cerci e Glik, e nella ripresa quando e’ entrato Meggiorini. Insigne si e’ mangiato un paio di occasioni. Insomma, il successo partenopeo e’ apparso giusto. Tuttavia c’e’ da chiedersi ancora una volta a che servono gli arbitri “addizionali”: a fare sbagliare il direttore centrale, come ha fatto Mazzoleni, suggerendo a De Marco di fischiare un inesistente secondo rigore? Stavolta, per il turn over instaurato in pianta stabile da Benitez, sono finiti in panchina Mesto, Behrami, Pandev e Callejon, mentre Britos e Zuniga sono rimasti fuori per infortunio e Cannavaro out per squalifica. In campo Maggio, Fernandez, Armero, Inler, Hamsik e Mertens. Ventura, privo dello squalificato Immobile, ha schierato Bellomo e Masiello dall’inizio, ha riportato Vives in avanti e ha confermato Barreto accanto a Cerci in attacco. L’aggressivita’ iniziale del Napoli ha “stordito” il Torino, anche se Insigne e’ stato incerto su una palla d’oro in area di rigore e non ha tirato. La squadra di Ventura, col passar dei minuti ha tentato di conquistare campo. Su una bellissima azione di Mertens, in area granata, Bellomo ha toccato l’azzurro che ha cercato il piede dell’avversario. Rigore trasformato con una bomba sotto la traversa da Higuain al 14′.
Il Torino, ha cercato di reagire, ma difficilmente e’ entrato in area partenopea. Higuain invece, con un potente rasoterra, ha mancato di poco il raddoppio. Il Torino ha cercato di passare sulla destra, ma la difesa di Benitez gli ha impedito di far breccia. Su una palla di Mertens al 28′ Higuainha tirato da destra: bravo Padelli a salvare a terra. Al 30′ per un colpo di gomito (attaccato al corpo) di Glik, l’addizionale Mazzoleni ha “consigliato” in maniera postuma (la palla era gia’ a centrocampo) a De Marco di fischiare un rigore molto discutibile, realizzato ancora da Higuain, che ha spiazzato Padelli sulla sinistra. Al 36′ su lancio lungo per Insigne (a sinistra), Padelli e’ uscito fuori area ciccando la palla e l’attaccante del Napoli si e’ visto deviare la palla a porta vuola da D’Ambrosio. Poco dopo su angolo la palla e’ finbita a Glik nei pressi del dischetto: il polacco si e’ girato e ha tirato alto di poco. Una vera occasione buttata alle ortiche. Ventura nell’intervallo ha fatto dei cambi: quello, clamoroso, di Meggiorini al posto di Cerci; il secondo di Basha al posto del malandato Gazzi. Nella ripresa Higuain ha messo fuori quasi subito in diagonale. La squadra di Ventura e’ sembrata piu’ intraprendente, ma ha concluso poco in porta. Poi nel Torino e’ entrato Maksimovic al posto di D’Ambrosio. Barreto ha mancato il bersaglio al 19′. Anche Basha e’ parso propositivo. Mertens al 22′ ha dato una gran pallone a Insigne, che ha sparato alto. Poco dopo Mertens si e’ accentrato da sinistra, ha tirato e Padelli ha deviato sulla sinistra. 
Accolta da un’ovazione l’uscita di Mertens (Pandev in campo). Reina ha salvato su un tiro di Meggiorini e sul capovolgimento di fronte Padelli ha fatto la stessa cosa sull’incursione di Callejon. L’espulsione di Basha per un fallo su Pandev lanciato a rete e un bel tiro di Meggiorini (parata di Reina) hanno poi praticamente chiuso una partita non bella, specie per i granata. 

What Next?

Recent Articles