01212018Headline:

De Luca si difende: a Salerno non ci sono state tessere gonfiate


Nella federazione Pd di Salerno “non si registra nessun rigonfiamento di tessere” e gli iscritti e i votanti “sono persone reali, non morti o extracomunitari di passaggio”. Lo scrive su facebook il sindaco di Salerno e viceministro dei Trasporti Vincenzo De Luca, commentando la decisione della commissione nazionale per il congresso di congelare il risultato delle primarie provinciali del Partito democratico di Salerno. “Se ci sono irregolarita’ o addirittura inquinamenti – aggiunge De Luca – si ha il dovere di intervenire in maniera pesante e radicale. Che si aspetta a fare nomi e cognomi; a rendere pubblici i verbali dei congressi, a verificarli uno per uno, seggio per seggio, comune per comune; a denunciare gli inquinatori? Perche’ a questo punto, o siamo di fronte a una clamorosa irresponsabilita’, o non si ha nulla di serio da dire”. “Con tutto il disgusto che abbiamo accumulato, il mio appello e’ quello di non allontanarci dalla nostra linea: ognuno voti con serenita’, e secondo coscienza. Ognuno si liberi dallo spirito di crociata; ognuno sia pronto a unire, domani, le persone perbene e i militani onesti, dovunque collocati. Ognuno – conclude De Luca – sia pronto a costruire una forza politica organizzata, in grado di contrastare il declino e lo sgretolamento dell’Italia, e di aiutare la povera gente”.

What Next?

Recent Articles