01172018Headline:

Dalla maratona di Boston a Papa Francesco, i dieci articoli più letti sul sito del New York Times

Il sito della New York Times Company, la casa editrice del New York Times, ha pubblicato venerdì 17 gennaio la lista dei dieci articoli più letti sul sito del quotidiano nel 2013. Al primo posto non c’è un vero e proprio articolo, ma un quiz – molto americano – per capire da quali dialetti si è maggiormente influenzati nella propria parlata inglese. Poi ci sono parecchi pezzi che parlano dell’esplosione di due bombe alla maratona di Boston (tra cui una specie di mappa), diverse storie sulla salute e due editoriali scritti da celebrità (molto diverse tra loro).

1.
How Y’all, Youse and You Guys Talk, Josh Katz e Wilson Andrews
L’articolo più letto dell’anno non è nemmeno un articolo. Si tratta di un quiz sui dialetti americani. Rispondendo ad alcune domande su espressioni e modi dire, il quiz fornisce la zona degli Stati Uniti da cui è più probabile che proveniate, o dalla quale siete maggiormente influenzati nella vostra parlata inglese. Il titolo è praticamente impossibile da tradurre: si tratta di tre modi diversi di dire “ehi voi” nei vari dialetti degli Stati Uniti.

2.
Blasts at Boston Marathon Kill 3 and Injure 100, John Eligon e Michael Cooper
Si tratta della breaking news pubblicata il 15 aprile 2013 con cui il giornale dava la notizia dell’esplosione di due bombe alla maratona di Boston. Il pezzo è stato continuamente aggiornato durante la giornata. In tutto 15 giornalisti hanno contribuito alla redazione del pezzo (qui potete leggere tutti gli articoli del Post sull’attentato alla maratona di Boston).

3.
2nd Bombing Suspect Caught After Frenzied Hunt Paralyzes Boston, Katharine Q. Seylee, William K. Rashbaum e Michael Cooper
Si tratta di un’altra breaking news, pubblicata dal giornale il 19 aprile, dopo l’arresto di Dzhokhar Tsarnaev, uno dei due responsabili dell’attentato alla maratona di Boston.

4.
My Medical Choice, Angelina Jolie
Il 14 maggio 2013 il New York Times pubblicò un op-ed (un editoriale firmato da qualcuno che non collabora regolarmente con il giornale) di Angelina Jolie nel quale l’attrice spiegava la sua scelta di effettuare una doppia mastectomia preventiva, un’operazione chirurgica che prevede l’asportazione di una parte del seno per prevenire possibili tumori.

5.
A Plea for Caution From Russia, Vladimir Putin
Il 12 settembre 2013 il New York Times pubblicò un altro op-ed: una lettera indirizzata dal presidente russo Vladimir Putin agli Stati Uniti (il titolo scelto dalla redazione del giornale significa “un appello alla cautela dalla Russia”). La lettera venne scritta in un momento di grande tensione. Dalla Siria arrivavano notizie e rapporti sempre più dettagliati sull’uso di armi chimiche da parte del regime. Il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, pochi mesi prima aveva dichiarato che l’uso delle armi chimiche rappresentava una “linea rossa” che il regime non avrebbe dovuto superare. Nella lettera Putin affermò che erano stati i ribelli ad usare le armi chimiche e consigliò agli Stati Uniti di non intervenire militarmente (qui l’articolo del Post sulla lettera di Putin).

6.
The Scientific 7-Minute Workout, Gretchen Reynolds
Si tratta di un articolo sulla salute con un titolo che dice più o meno tutto: “Il modo scientifico di fare esercizi in sette minuti”. Sono necessari soltanto un muro e una sedia e gli effetti combinati sono quelli di una corsa e di una visita alla sala pesi di una palestra, racconta il pezzo.

12well_physed-tmagArticle

7.
Site of the Explosions at the Boston Marathon
Anche questo non è un vero e proprio articolo. Si tratta della mappa delle esplosioni alla maratona di Boston, pubblicata il 15 aprile 2013, il giorno dell’attacco (l’immagine si ingrandisce con un clic).

boston-explosion-9

8.
Invisible child, Andrea Elliot
“Bambini invisibili” racconta a puntate la storia di alcuni fra i 22 mila bambini senza fissa dimora che vivono a New York, il numero più alto dai tempi della Grande Depressione.

9.
The extraordinary science of junk food, Michael Moss
“La straordinaria scienza del cibo spazzatura” è un altro articolo che parla di salute. Si tratta di un’indagine sull’industria che produce i cibi meno sani del mondo: dolcetti, merendine, patatine ed altre leccornie del genere.

10.
Cardinals elect new pope, Rachel Donadio
Si tratta di un’altra breaking news, la notizia dell’elezione a pontefice di Jorge Mario Bergoglio con il nome di papa Francesco.

fonte: il Post

What Next?

Recent Articles