01222018Headline:

Commercianti, artigiani e piccole è imprese in piazza contro le tasse: è l’ultimatum day

Scatta oggi a Roma ‘Ultimatum day’, la giornata di mobilitazione nazionale di commercianti, artigiani, micro e piccole imprese messe in ginocchio dal prelievo fiscale arrivato al 65,7%. Gli imprenditori si riuniranno alle 11 in Piazza Montecitorio dove terranno un conferenza stampa. Per l’iniziativa, promossa da Giuseppe Graziani, presidente di Cobas Imprese, sono attese in piazza migliaia di partite Iva pronte a partecipare a un flash mob che inonder la piazza di bare.
 “Sotto il cielo di Roma, – sottolineano gli organizzatori – si celebrer il pi grande funerale mai visto e a rappresentarlo saranno loro: i sopravvissuti alla strage di Stato, vittime delle tasse e di Equitalia, la macchina assassina oggi ritenuta illegittima da una sentenza del Consiglio di Stato (dichiarati illegittimi 767 dirigenti dell’Agenzia delle Entrate su un totale di 1.143)”. “Siamo stati uccisi da un sistema e adesso vogliamo rappresentare la morte di un Paese e delle sue straordinarie risorse” spiega Graziani. “Nel bel mezzo di una vera e propria strage di Stato, l’Ultimatum Day il nostro jeu accuse alla classe di politicanti che osa parlare di antipolitica sulla nostra pelle” aggiunge.
L’Ultimatum day ” la giornata per dire ‘basta’ e chiedere al Governo provvedimenti immediati per la riduzione delle tasse. Non manifestiamo solo un malcontento, proponiamo soluzioni – dice Graziani – come ridurre le tasse al tetto massimo 40%; ridurre l’aliquota iva sui prodotti made in Italy e il raddoppio su quella dei prodotti extra Ue; chiederemo la separazione tra banche tradizionali e banche d’affari; un sistema fiscale trasparente con metodo di contrasto; la defiscalizzazione alle imprese virtuose che investono senza alcuna eccezione. E tanto altro”.

What Next?

Recent Articles