Capolavoro del Napoli, espugnata Marsiglia: 2 a 1 per gli azzurri di Benitez


Capolavoro Napoli. Gli azzurri stasera hanno espugnato il Velodrome di Marsiglia al termine di una prova decisamente convincente. I partenopei hanno portato a casa la vittoria per 2-1 firmato Callejon e Zapata per il Napoli e dalla rete conclusiva di Andre’ Ayew per i francesi. Dopo l’opaca prestazione di Londra nella seconda giornata di Champions culminata con la sconfitta per 2-0 all’Emirates Stadium contro l’Arsenal, la squadra di Benitez doveva assolutamente portare a casa i tre punti ed e’ partito con il piede sull’acceleratore: al 3′ il Napoli si e’ subito reso minaccioso con una grande botta dalla distanza di Mertens che ha chiamato alla respinta bassa Mandanda. Un Napoli che ha decisamente condotto le danze per gran parte dell’incontro e’ andato ancora vicino al gol al 13′ quando un gran tocco a smarcare di Mertens ha trovato libero sulla sinistra Armero, l’ex Udinese e’ entrato in area ma ha colpito solamente l’esterno della rete. La prima vera risposta di un Marsiglia mai realmente pericoloso nella prima meta’ della sfida e’ arrivata al 33′ quando da un corner di Payet e’ stata la testa di Diawara a trovare la pronta risposta di Reina. E cos’ha sbagliato Higuain un minuto piu’ tardi? Sugli sviluppi della successiva azione, infatti, il “Pipita” e’ stato servito dal solito e inesauribile Mertens, ma solo davanti al portiere ha mirato il secondo palo mettendo la sfera incredibilmente fuori al termine di quella che fino a quel momento era stata l’occasione piu’ clamorosa della gara. 
Gia’ perche’ non ha sbagliato invece Callejon a tre minuti dal riposo: servito sulla sinistra proprio da Higuain, l’altro ex Real Madrid e’ rientrato verso il centro mettendo fuori causa Fanni con una finta prima di far partire un gran destro di precisione che ha superato Mandanda. Alla ripresa delle ostilita’ dopo il riposo e’ stato ovviamente l’Olympique a cercare la via della porta alzando immediatamente il ritmo, ma prima un intervento in chiusura di Albiol su Cignac e poi una battuta fuori misura di Payet hanno fatto tirare un sospiro di sollievo a Reina. Al 9′ Callejon ha chiesto un improbabile fallo di mano in area di porta delMarsiglia sul quale l’arbitro Ongun ha sorvolato. Il Napoli ha lasciato fare senza pero’ mai prendere troppi rischi e dopo un tentativo di Callejon dalla distanza al 21′ sul quale e’ intervenuto in facile presa Mandanda, l’estremo difensore del Marsiglia non ha potuto niente un minuto piu’ tardi sul primo gol di Zapata in Champions League: il colombiano, smarcato di tacco da Mertens ha colpito con un gran tiro di destro da fuori che ha scavalcato il portiere. Nel finale di gara i partenopei hanno leggermente allentato la presa e dopo un paio di occasioni dell’Olympique non andate a buon fine al 41′ e’ stato Andre’ Ayew a riaprire la sfida con una bella conclusione da fuori sulla quale Reina non e’ arrivato. Un gol che ha fatto tremare tutto il Napoli e che al 46′ e’ stato seguito da un’altra conclusione che pericolosa, quella di Cheyrou che fortunatamente per i partenopei e’ terminata alta. Ultimo sussulto di una bella gara, giocata con grande personalita’ dagli uomini di Benitez.

What Next?

Recent Articles