Campania, slitta il registro dei tumori: guerra fra Caldoro e il Pd

Scontro a colpi di dichiarazioni e comunicati stampa fra centrodestra e centrosinistra dentro e fuori le mura del Consiglio regionale della Campania per lo slittamento di una settimana sul voto in materia di Registro dei Tumori regionale. Nella tarda mattinata di oggi su richiesta del presidente della Commissione Sanita’, Michele Schiano, il presidente Paolo Romano ha rinviato il provvedimento. A monte della richiesta un decreto del commissariato alla sanita’ (datato 27 gennaio) che istituisce il registro Tumori infantili presso l’Ospedale pediatrico Santobono di Napoli. La richiesta di slittamento, pretesa unanimamente dal centrodestra e’ stata spiegata anche dallo stesso Siano: ”Ci apprestavamo ad approvare le modifiche alla legge regionale 19/2012, adeguandola alla sentenza n.79 del 24 aprile 2013 della Corte Costituzionale, ma stamani e’ sopraggiunta la necessita’ di un ulteriore approfondimento legato al decreto commissariale chiarificativo della materia”. Dura la reazione dell’opposizione che, a voce di Nicola Caputo (Pd) ha puntato il dito contro il presidente Caldoro imputandogli di ”ignorare il Consiglio non informandolo dell’esistenza di un provvedimento cosi’ importante”

What Next?

Recent Articles