12182017Headline:

Campania, M5S: Polifunzionale di Eboli, utilizzo dei fondi europei senza controllo

“Chiediamo se corrisponde al vero che il Centro Polifunzionale S.S di Cosma e Damiano del Comune di Eboli è utilizzato in modo difforme rispetto alla convenzione sottoscritta tra la stessa amministrazione comunale e la Regione Campania e vincolante per l’erogazione del finanziamento alla    struttura”. E’ il contenuto dell’interrogazione sottoscritta da Michele Cammarano, consigliere regionale del Movimento 5 Stelle, rivolta al Presidente De Luca e all’assessore ai Fondi Europei Angioli. “All’intero del Centro Polifunzionale S.S di Cosma e Damiano risulta delocalizzata un’azienda sanitaria privata – sottolinea Cammarano – che svolge attività riabilitativa sia in regime ambulatoriale, sia domiciliare, sia in regime semiresidenziale e residenziale, ed ospita circa 27 pazienti con patologie anche molto gravi”. “La convenzione, però, tra il Comune di Eboli e la Regione Campania prevede tra i casi di revoca del finanziamento – spiega il consigliere regionale – proprio l’ipotesi di distrazione e difformità dalle finalità previste dalla normativa comunitaria e nazionale”.

“La delocalizzazione di una azienda privata all’interno del Centro polifunzionale – continua – costituisce una violazione della convenzione con la risoluzione della stessa e la revoca del contributo dei fondi europei del P.O. Campania FESR 2007-2013, nello specifico con l’obiettivo operativo 6.3 “Città solidali e Scuole Aperte” per un importo finanziato di Euro 5.949.208,48”. “Se tutto ciò corrispondesse al vero, la revoca comporterebbe l’obbligo per il beneficiario cioè il Centro polifunzionale S.S di Cosma e Damiano – aggiunge il consigliere regionale – di restituire le somme, a questo punto, indebitamente ricevute”. “Il Movimento 5 Stelle nell’interrogazione rivolta alla Giunta – conclude Cammarano – chiede se la Regione è a conoscenza del difforme utilizzo della struttura rispetto al contenuto della convenzione”.

What Next?

Recent Articles