Campania, arresti domiciliari per l’ex capogruppo Pdl alla Regione

È agli arresti domiciliari il consigliere regionale Gennaro Salvatore, ex capogruppo Pdl a palazzo Santa Lucia. Il reato contestato è di peculato continuato. Le indagini, coordinate dalla Procura di Napoli, Sezione Reati contro la Pubblica amministrazione, riguardano i finanziamenti pubblici che i consiglieri regionali campani e i gruppi consiliari utilizzavano per fini personali. In questo ambito gli investigatori hanno acquisito un quadro indiziario grave a carico del consigliere regionale Gennaro Salvatore, già capogruppo del nuovo Psi e del Gruppo Caldoro-Presidente. Nei suoi confronti sono state rilevate operazioni di prelievo in contanti per un importo complessivo di pari a 95.955 euro, in riferimento alle spese che o non sono state documentate o documentate con “contabili palesemente incongruenti rispetto alle finalità istituzionali in vista delle quali il contributo era stato erogato”. Nei confronti del consigliere Salvatore è stato anche disposto un decreto di sequestro preventivo per un importo pari alle somme illecitamente apprese

What Next?

Recent Articles