Blitz a Napoli in depositi gestiti da cinesi: sequestrati perchè privi delle norme di sicurezza


Sequestrati dalla polizia municipale in via Galileo Ferraris a Napoli tre depositi con centinaia di migliaia di articoli di vario genere commerciale pronti per la vendita al dettaglio e all’ingrosso, privi delle norme di sicurezza. Al termine degli accertamenti tre cittadini cinesi sono stati denunciati. L’operazione e’ stata eseguita dagli agenti dell’Unità  Operativa Poggioreale, in collaborazione con l’Unità  Operativa Emergenze Speciali e Minori, insieme agli operatori dell’Asl Napoli 1 Sicurezza Lavoro. I sigilli sono scattati per tre depositi adibiti ad attività commerciali illegali e ospitati su una superficie complessiva di 2.000 mq, privi della certificazione sulla prevenzione incendi nonchè di tutti gli strumenti e le certificazioni sulla sicurezza del lavoro. Nel corso del blitz sono stati sequestrati centinaia di migliaia di articoli di vario genere commerciale, privi delle norme di sicurezza, tra cui numerosi giocattoli, materiale elettrico ed elettronico e articoli per la casa pronti per essere posti in vendita al dettaglio e all’ingrosso. I titolari delle attività  illegali, gestori dei tre depositi, tutti e tre cittadini di nazionalità  cinese, sono stati denunciati alle autorità  competenti anche per la sottrazione abusiva di energia elettrica e per abusi edilizi riscontrati ai locali. All’atto dei controlli otto operai erano intenti a lavoro in precarie condizioni igieniche e di sicurezza.

What Next?

Recent Articles