01192018Headline:

Il bilancio dei botti di Capodanno: meno feriti a Napoli, ferita bimba di 5 anni a Crotone

Cala il numero dei feriti da ‘botti’ di Capodanno nel Napoletano per il terzo anno consecutivo. Finora, Infatti, il bilancio della notte di San Silvestro registra 35 persone che hanno riportato lesioni anche gravi, tra cui uno solo un minorenne, mentre il 2016 si era chiuso con 47 feriti, di cui 6 con meno di 12 anni e 4 di eta’ compresa fra i 13 17 anni. Il bambino di 8 anni ricoverato al Santobono e’ rumeno che ha riportato lo sfacelo della mano destra e ne avra’ per 30 giorni.

Non e’ il ferito piu’ grave, dato che all’ospedale Cardarelli c’e’ L.S., trentenne con un grave trauma grave trauma oculare in prognosi riservata. La maggior parte dei 35 feriti comunque e’ stata dimessa e anche con prognosi di guarigione di pochi giorni, mentre ricoverati in ospedale sono solo in otto.

Aumenta il numero dei ragazzi in coma etilico

Cala il numero dei feriti per botti ma a Napoli c’e’ un aumento di casi di coma etilico tra gli under venti. E’ il dato che si registra all’ospedale Cardarelli. “Quest’anno la notte di San Silvestro ha fatto registrare un bilancio al di sotto della media – dice il dottor Franco Paradiso – solo casi di ferimento da botti: due a carico degli occhi, due a carico delle falangi mano destra con amputazione traumatica di falangi. E’ pero’ da rilevarsi un aumento di casi di coma da alcol etilico tra giovani al di sotto dei 20 anni, 20 casi nella notte. “Voglio ringraziare tutto il personale – dice il direttore generale Ciro Verdoliva – che come sempre ha garantito assistenza, producendo uno sforzo straordinario anche durante questa fine dell’anno. Ancora una volta il Cardarelli si e’ mostrato all’altezza del compito”

Bimba di 5 anni ferita di striscio a Crotone

Una bambina di 5 anni e’ stata ferita in maniera lieve da un proiettile vagante durante i festeggiamenti per il capodanno a Crotone. Secondo la ricostruzione della polizia, la piccola, poco dopo mezzanotte, era in terrazza con i familiari quando e’ stata sfiorata all’altezza delle costole da un proiettile sparato presumibilmente dalla strada sottostante. Subito soccorsa e portata nell’ospedale della citta’, la piccola e’ stata giudicata guaribile in pochi giorni. Il fatto e’ accaduto sul lungomare Cristoforo Colombo dove erano in corso i festeggiamenti per il nuovo anno. In Calabria altre otto persone, tra le quali un ragazzino di 12 anni, sono rimaste ferite per l’esplosione di botti e fuochi d’artificio ma, secondo quanto riferito dalla polizia, si tratta per tutti di lievi escoriazioni o bruciature giudicate guaribili in pochi giorni dai medici. Cinque ferimenti sono avvenuti nel cosentino ed altre tre nel lamentino, in provincia di Catanzaro.

 

What Next?

Related Articles