Berlusconi minaccia: se mi arrestano ci sarà la rivoluzione


“La mia decadenza da senatore è stata un colpo di Stato. Non ho più il passaporto e sono in una situazione di debolezza personale, Il mio telefono può essere ascoltato e mi impediscono di uscire dall’’Italia, ma io non ho paura di essere arrestato”: E’ quanto dichiara Silvio Berlusconi in un’intervista all’emittente radiofonica  Europe 1, nel corso della quale torna a chiedere elezioni politiche anticipate in concomitanza con quelle europee, il prossimo 24 maggio. “Non possono mettere in prigione e togliere la libertà a qualcuno che si appresta a fare campagna elettorale – aggiunge il Cavaliere -. Ci sarebbe una rivoluzione. E sarà difficile incarcerami dopo che avrò ottenuto una grande maggioaranza alle prossime elezioni”. “Amo il mio Paese – ha aggiunto il leader di Forza Italia – e non posso terminare la mia avventura umana di patriota e uomo di Stato fuggendo dall’Italia”. Poi, attacca : in Italia “non c’è stato un solo colpo di stato ma quattro. Il colpo di stato c’è ogni volta che un paese non può essere governato dagli uomini eletti dal popolo”.

What Next?

Recent Articles