Berlusconi contro Epifani: dovrà vergognarsi finchè campa per aver detto sì alla mia decadenza

“Epifani dovrà  vergognarsi finchè campa di aver commesso un atto indegno, vista che la decadenza si basa su una sentenza che non sta nè in cielo nè in terra, grida vendetta davanti a Dio e agli uomini”. Lo ha affermato Silvio Berlusconi a “Prima di tutto”, su Rai Radio 1, in merito alla decisione, da parte del segretario del Pd di confermare il sì alla decadenza. “Questa sinistra – ha aggiunto – vuole chiudere l’operazione nei miei confronti, attraverso il suo braccio giudiziario. Ha cercato di farlo perchè in questi 20 anni io ho sottratto molte volte il potere alla sinistra stessa. Adesso dopo che la sinistra era riuscita a farmi dimettere da capo del governo dopo le elezioni vinte con largo margine nel 2008… nel 2011, grazie al passaggio alla sinistra prima di 35 deputati a causa di Fini poi di altri deputati stava per toglierci la maggioranza; quindi io fui pressato affinchè dessi le dimissioni senza avere un voto di sfiducia dal Parlamento. Mi si disse: per il bisogno generale serve un governo tecnico, ora questo fu solo l’epilogo di quello che mi si fece contro”

What Next?

Recent Articles