01182018Headline:

Benitez: ora penso solo al Parma, il Dortmund viene dopo


“Quando dico che siamo al 75% significa che si deve migliorare in difesa e in attacco”. Rafael Benitez parte da qui, dalla solita percentuale che dall’inizio della stagione accompagna la sua avventura al Napoli. C’e’ il Parma da affrontare, squadra solida e con giocatori importanti. “Cassano ha qualita’, ma e’ meglio che parli Donadoni di lui, di sicuro noi dovremo stare attenti a lui, ma anche a una squadra veloce che sa fare la fase difensiva. C’e’ anche Amauri che e’ forte di testa. Biabiany? Non abbiamo parlato dei singoli ma del Parma in generale. La prima cosa e’ la nostra squadra. Miglioriamo noi sotto tutti i punti di vista, poi guardiamo gli avversari”. Prima il Parma, poi il Borussia Dortmund. “Non vedro’ la loro partita con il Bayern, ma la registrero’ – spiega Benitez -, dobbiamo pensare alla prossima partita e poi andremo in Germania e non credo che avremo problemi fisici”. Il tecnico spagnolo parla anche di Marek Hamsik. “Ha la liberta’ di fare cio’ che vuole in campo. Puo’ giocare piu’ alto o piu’ basso. Inizialmente quando segnava tutti dicevano che andava bene in quella posizione”. Benitez parla anche dei suoi difensori, vecchi e nuovi: “Britos si e’ allenato regolarmente e puo’ giocare. Re’veille’re sta facendo bene ma dobbiamo decidere se farlo giocare dall’inizio o a partita in corso. Abbiamo una situazione di emergenza ma e’ arrivato un giocatore di esperienza. Quando Bigon mi ha fatto il suo nome, chiaramente era facile dire si’. Adesso e’ una questione di tempo. Albiol? Un difensore centrale come lui ha piu’ possibilita’ di giocare perche’ non si stanca molto rispetto agli altri”.
rima della sosta del campionato il Napoli ne ha presi tre a Torino contro i campioni d’Italia in carica. “Dopo gli errori commessi con la Juventus abbiamo fatto un buon lavoro – ha continuato Benitez -. I miei devono capire che una rosa che punta a qualcosa deve concentrarsi su ogni partita. Dobbiamo avere la mentalita’ per approcciare bene le gare. Noi facciamo piu’ gol di tutti all’inizio. Significa che l’attenzione e’ giusta. Quando non lo facciamo significa che gli altri sono piu’ forti. Anche in Champions League abbiamo vinto tre gare su quattro e non e’ male. La difficolta’ e’ gestire le due competizioni. Tutti hanno capito che se si vuole vincere qualcosa dobbiamo gestirci bene. A gennaio puo’ arrivare Antonelli? Non parliamo di mercato”. (ITALPRESS).

What Next?

Recent Articles