Accadde oggi: buon compleanno Rino Gaetano

Salvatore Antonio Gaetano
Nato a Crotone il 29 ottobre 1950. Morto a Roma il 2 giugno 1981.
Romanticismo, humour, tristezza, ma anche sarcasmo. È Rino Gaetano, l’autore di Gianna, un maestro d’ironia, uno dei cantautori più conosciuti degli anni ’70.
Giovanissimo si trasferisce a Roma dove vive fino alla sua morte.
I genitori diventano portieri in un palazzo in via Nomentana.
Lui, invece, ama il teatro.
Comincia infatti quasi per caso ad incidere canzoni con la It, una casa discografica alla ricerca di nuovi talenti. Il suo primo 33 giri è Ingresso Libero. Il grande pubblico si accorge di lui con Il cielo è sempre più blu e poi con Berta filava. Infine il successo: con singoli come Aida e Gianna. Quest’ultima canzone si piazza terza – dopo i Matia Bazar e Anna Oxa – al Festival di Sanremo del 1978, dove il cantante si presenta con un frac, un cappello a cilindro, il tutto smitizzato da una camicia a rigoni rossi verticali. Proprio Gianna resta per un mese, a marzo, in vetta alla classifica dei 45 giri.
Verso la fine del 1978 Gaetano si reca in Spagna per registrare le versioni in lingua originale di alcune sue canzoni. È il tempo della tristezza: in Italia impazza la moda del reggae e lui, come segno di rifiuto delle ideologie e dei rituali politici, scrive una invettiva in musica dal titolo Nuntereggae più in cui si scaglia contro la castità, il maschio forte, le superpensioni, gli evasori legalizzati, e anche contro alcuni personaggi della vita economica, politica, sportiva…
Del 1981 – anno in cui gira in tourneè con Riccardo Cocciante – l’ultimo suo album E io ci sto. Muore la notte del 2 giugno 1981, all’alba, dopo un incidente con la sua Volvo 343 in via Nomentana. Anche perché ben cinque ospedali ne rifiutano il ricovero.

Fonte www.musicalstore.it

What Next?

Recent Articles